Menu trasparenza

Rassegna 2019-2020

Prende il via a novembre la 5a stagione al Teatro Mariella con 2 spettacoli al mese, uno per famiglie (la domenica alle 18.00) e uno di prosa (il giovedì alle 21.00), fino ad Aprile 2020.

Da non perdere l’esordio da autore di teatro per il nostro concittadino Osvaldo Capraro, già autore di romanzi; lo spettacolo su don Milani di Luigi D’Elia e Francesco Niccolini che ha mietuto successi in tutta Italia; la nuova produzione di Roberto Anglisani, interpretata e diretta da Antonella Ruggiero e Ilaria Gelmi e molto altro.

Apre la rassegna del teatro di narrazione il 21 Novembre “Ogni bellissima cosa tratto dall’omonimo romanzo di Macmillan, tradotto da Monica Nappo che cura anche la regia dello spettacolo. In scena Carlo De Ruggieri. È un’opera gioiosa, un potente inno alla vita che tocca temi profondi e inspiegabili per un bambino che non ricevendo risposte dagli adulti inizia a cercarle, pensando anzitutto a tutto ciò che di bello gli gira intorno. 

Il 24 Novembre apre la rassegna per famiglie “Mattia e il nonno” di Roberto Piumini, diretto da Tonio De Nitto, con Ippolito Chiarello. In questo spettacolo, gli occhi innocenti di un bambino e la saggezza di un nonno ci insegnano a comprendere il ciclo della vita.

Il 19 dicembre è il turno di “Corri Dafne!” di e con Alessia Carlucci e Alberto Cacopardi. La materia del mito di Dafne gioca con i fili invisibili che muovono le vite di tutti. È Dafne che nuota, salta, rotola, si arrampica, respirando al ritmo degli animali del bosco. Ma i boschi delle storie non sono mai luoghi tranquilli. Prima o poi si finisce per smarrirci qualcosa, se non se stessi.

Il 22 Dicembre Daria Paoletta farà divertire grandi e piccini con “…altrimenti arriva l’uomo nero!” uno spettacolo di marionette da tavolo che ci farà viaggiare con la fantasia insieme a Bill, un vivace bimbo per nulla intimorito dalla “minaccia” della mamma dell’arrivo dell’uomo nero. Al contrario, Bill è molto curioso soprattutto quando un giorno sente bussare alla sua porta…

Domenica 26 Gennaio, per la Giornata della memoria, lo spettacolo “La guerra dei grandi” racconta la storia di uno zelante maestro fascista e di due sue allieve, una ebrea, l’altra cattolica, nei mesi cruciali del varo delle leggi razziali in Italia. L’opera è resa con un linguaggio adatto ai bambini che piacerà anche agli adulti.

La rassegna di prosa prosegue con il terzo appuntamento giovedì 13 Febbraio con “Corpi al vento” di e con Antonella Ruggiero e Ilaria Gelmi. Una storia antica narrata da due corpi e due voci che si impastano, disgiungono, intrecciano, sovrappongono, fino a diventare un solo corpo e una sola voce. Le donne cretesi, le “luminose” le chiamavano, fragili di fronte alle passioni d’amore, tutte vittime della stessa maledizione. Fragili, come la creta. Un mito classico in chiave personale, femminile, ironica e contemporanea. Supervisione e drammaturgia a cura di Roberto Anglisani.

Il 16 febbraio la rassegna domenicale per famiglie prosegue con “Appunto”, uno spettacolo di giocolerie comico/musicali di e con Claudio Cremonesi e Davide Baldi. Un artista e un maestro, oggetti e strumenti strani animeranno la scena tra comicità, musica e ironia.

Il 5 Marzo, Luigi D’Elia ci racconterà una bella storia italiana con “Cammelli a Barbiana”, scritto insieme a Francesco Niccolini. Un “signorino” di buona famiglia lascia il benessere per diventare sacerdote, viene esiliato dalla sua stessa Chiesa durante la seconda guerra mondiale e, sotto le bombe del ’43, fonda la Scuola di Barbiana. Sarà il maestro più rivoluzionario del dopoguerra italiano: don Lorenzo Milani.

Il 22 Marzo eccezionalmente al Teatro Radar gli Eccentrici Dadarò, con Dadde Visconti, Umberto Banti e Andrea Rubenti saranno “Operativi!” un tedesco, un americano e un italiano. Non è l’inizio di una barzelletta, ma la storia vera raccontata da tre clown-soldati, reduci di tutte le guerre della storia, che arrivano per innalzare un monumento ai caduti di ogni guerra e ricordare quanta stupidità ci sia stata nella storia.

Entrambe le rassegne si chiudono ad aprile con due spettacoli in anteprima nazionale: giovedì 2 Aprile, per la rassegna di prosa, assisteremo a “Stoc ddò!” (Io sto qui) scritto da Osvaldo Capraro e messo in scena da Sara Bevilacqua con la regia di Daniele Guarini. Uno spettacolo che racconta la dignità di una madre, Lella Fazio, che, dopo l’omicidio di suo figlio Michele, ha saputo imporre tra i vicoli di Bari vecchia le esigenze della legge e del perdono.

Domenica 5 Aprile una produzione Armamaxa Teatroci presenterà “Armando” con Enrico Vezzelli, scritto da Domenico Ferrari e Rita Pelusio, diretto da Enrico Messina. È un racconto in forma epistolare che si snoda tra immagini oniriche e ricordi d’infanzia, che vuole far sorridere, pensare, commuovere, sognare e che solo alla fine svela la natura biografica e la realtà storica da cui prende vita. Una storia vera che unisce tre generazioni: un figlio, un padre e un nonno.

Gli spettacoli “Corpi al vento”, “Cammelli a Barbiana” e “Stoc ddò – Io sto qui” prevederanno anche una programmazione mattutina rivolta ad un pubblico di studenti.

 

BOTTEGHINO

Rassegna per Famiglie

Abbonamento

Adulti € 30

Ridotto fino a 12 anni € 30 + un dono offerto da Libreria Children

Costo Biglietto al pubblico Rassegna Famiglie

Adulto € 7 / Ridotto fino a 12 anni € 5

 

Rassegna di Prosa

Abbonamento 

Adulto € 50 + un ingresso omaggio per uno spettacolo a scelta della rassegna famiglie Ridotto fino a 18 anni € 40 + un ingresso omaggio per uno spettacolo a scelta della rassegna famiglie

Costo Biglietto al pubblico Rassegna Famiglie

Adulto € 10 / Ridotto fino a 18 anni € 8

 

Informazioni e botteghino

APAD Onlus

L.go Plebiscito 17 – Monopoli

Da martedì a venerdì 9:30 - 12:00 / 16:00 - 19:00

Sabato 10:00 - 12:00

Contatti: tel. 3317772088 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Convenzioni per riduzioni con: soci Fly, Ubuntu, Allegra Brigata e abbonati rassegna Teatro Radar e Amici della musica.